Sala stampa

Segretario generale

Thorbjørn Jagland: la Corte europea dei diritti dell'uomo valuta il trattamento medico di Timoshenko

26/04/2012

"Ci auguriamo che i risultati di questa valutazione siano resi pubblici nei prossimi giorni", ha affermato il Segretario generale Jagland
Thorbjørn Jagland: la Corte europea dei diritti dell'uomo valuta il trattamento medico di Timoshenko
Thorbjørn Jagland 

Strasburgo, 26.04.2012 – Il Segretario generale, Thorbjørn Jagland, ha oggi rilasciato la seguente dichiarazione: “Sono profondamente preoccupato per la notizia secondo cui Yulia Timoshenko avrebbe subito maltrattamenti nella prigione in cui è detenuta. È nell'interesse del Governo ucraino far sì che tali affermazioni siano oggetto di un'inchiesta credibile e trasparente e, qualora necessario, diano luogo ad azioni penali.

 

Desidero inoltre ricordare che la Sig.ra Timoshenko ha presentato ricorso davanti alla Corte europea dei diritti dell'uomo lo scorso mese di agosto, e che il suo caso resta pendente dinanzi ad essa.

 

Yulia Timoshenko si lamenta in particolare del fatto che i procedimenti penali a suo carico, nonché la sua reclusione, siano politicamente motivati e che non vi sia stato un controllo giudiziario della legittimità della sua detenzione cautelare. Denuncia inoltre le sue condizioni di detenzione, affermando di non aver ricevuto cure mediche adeguate alle patologie di cui  soffre.

Il 15 marzo, la Corte ha chiesto al Governo ucraino di fornire le informazioni necessarie per poter stabilire se Timoshenko riceva cure mediche adeguate in una struttura sanitaria appropriata. La Corte sta attualmente valutando la situazione. Ci auguriamo che i risultati di tale valutazione siano pubblicati nei prossimi giorni”.  


Regolamento della Corte

Comunicato stampa

 
 
Segretario generale
16/04/2014
In primo piano
Il Segretario generale Thorbjørn Jagland: “l’Europa nella più grande crisi dei diritti umani dalla Guerra Fredda”
Nuovo rapporto sullo stato dei diritti umani, della democrazia e dello stato di diritto in Europa
 

Comunicati stampa

L'agenda