Sala stampa

Comitato dei Ministri

Ucraina: il Comitato dei Ministri esprime solidarietà e sottolinea l'importanza di un contesto democratico per trovare una soluzione politica

27/02/2014

Ucraina: il Comitato dei Ministri esprime solidarietà e sottolinea l'importanza di un contesto democratico per trovare una soluzione politica
 

Strasburgo, 27 febbraio 2014 – Un incontro straordinario dei Delegati dei Ministri del Consiglio d’Europa si è tenuto mercoledì per fare il punto sulla situazione politica in Ucraina e considerare l’assistenza che l’Organizzazione potrebbe fornire in tal senso. In una dichiarazione di solidarietà con l’Ucraina e la sua popolazione, il Comitato ha sottolineato l’importanza di mantenere gli sforzi per trovare una soluzione politica nel paese e dell’impegno dei 47 governi per una risoluzione pacifica nel pieno rispetto dell’integrità territoriale, dell’unità e dell’indipendenza dell’Ucraina.

I Delegati dei Ministri hanno sottolineato che le riforme intraprese nel paese dovrebbero essere condotte in maniera completa, nel totale rispetto del principio dello stato di diritto e in conformità con gli impegni assunti del paese con il Consiglio d’Europa, la Convenzione europea dei diritti dell’uomo e le altre convenzioni del Consiglio d’Europa di cui fa parte l’Ucraina, in particolar modo la Convenzione-quadro per la protezione delle minoranze nazionali e la Carta europea delle lingue regionali e minoritarie. Il Comitato ha altresì invitato l’Ucraina a usufruire dell’expertise del Consiglio d’Europa nella preparazione delle prossime importanti riforme, a cominciare dalla revisione della Costituzione e della legge elettorale e ha invitato tutte le parti coinvolte ad assicurare che il Gruppo di esperti proposto dal Segretario generale venga stabilito per cominciare a lavorare sulla base di un mandato che rispecchi la situazione attuale.

Nel corso dell’incontro, è stato anche comunicato un messaggio per conto del ministro austriaco degli Affari esteri, nonché Presidente del Comitato dei Ministri ,Sebastian Kurz. “Vogliamo incoraggiare i nostri amici in Ucraina a utilizzare la ricchezza di esperienza di questa organizzazione per assicurare in particolar modo una protezione continua delle minoranze, così come dell’integrità territoriale, in linea con gli obblighi assunti con il Consiglio d’Europa”.


Consultare anche:
Ritorno del Comitato anti-tortura in Ucraina
L'Ucraina e il Consiglio d'Europa

 
 
 

Comunicati stampa

L'agenda