Sala stampa

Segretario generale

Jagland sulla Giornata europea d’azione per le vittime dei crimini legati all’odio: “il 22 luglio non può essere dimenticato”

22/07/2013

Jagland sulla Giornata europea d’azione per le vittime dei crimini legati all’odio: “il 22 luglio non può essere dimenticato”
 

Strasburgo, 22.07.2013 - “Il 22 luglio è un giorno doloroso per la storia della Norvegia e dell’Europa intera e non può essere dimenticato”, ha sottolineato il Segretario generale del Consiglio d’Europa, Thorbjørn Jagland, durante le commemorazioni degli attacchi di Oslo e Utoya del 2011.

Questa data segna la Giornata europea d’azione contro le vittime dei crimini legati all’odio come parte del movimento contro il discorso dell’odio. Si è inoltre reso omaggio alle vittime degli attacchi terroristici del 2011 di fronte agli uffici del governo a Oslo e del massacro di 77 giovani sull’isola di Utoya.

“Il 22 luglio ci ricorda che il discorso dell’odio, on-line e non, non è fatto di sole parole ma di atti concreti di discriminazione e violenza contro gli altri”, ha evidenziato Jagland.

Una serie di azioni pubbliche e attività formative sono state organizzate per tutta la settimana in tutta Europa. (Evento su Facebook).

 
 
 

Comunicati stampa

L'agenda