Sala stampa

Segretario generale

Il Segretario generale si compiace della pubblicazione del rapporto del Comitato anti-tortura sulla Russia

24/01/2013

Il rapporto contiene una valutazione critica sul trattamento delle persone detenute nel Caucaso settentrionale
Il Segretario generale del Consiglio d’Europa si compiace della pubblicazione del rapporto del Comitato anti-tortura sulla Russia
Il Segretario generale Jagland 

Strasburgo, 24.01.2013 – “La decisione del Governo russo di richiedere la pubblicazione di questo rapporto è un segnale di apertura che accolgo con favore. Sono fiducioso che si continuerà su questa strada anche in futuro”, ha affermato il Segretario generale del Consiglio d’Europa Thorbjørn Jagland.

“Sono convinto che questo è l'inizio di una nuova politica per la Russia che rafforzerà l’impatto delle attività del Comitato nel paese, a beneficio di tutti”, ha aggiunto il Presidente del CPT Hüseynov.

Nel rapporto pubblicato oggi, il Comitato per la prevenzione della tortura e dei trattamenti inumani e degradanti (CPT) del Consiglio d’Europa ha espresso viva preoccupazione riguardo al trattamento delle persone detenute dalle forze dell’ordine nella regione del Caucaso settentrionale della Federazione russa, nonché all’efficienza delle misure adottate dalle autorità inquirenti in merito ad eventuali maltrattamenti.

Il CPT ha formulato una serie di raccomandazioni per contrastare la tortura e altre forme di maltrattamento. Il Comitato ha suggerito in particolare misure volte a responsabilizzare gli organismi preposti all'applicazione delle leggi, a rafforzare le garanzie fondamentali contro i maltrattamenti e a migliorare le condizioni delle persone poste in custodia cautelare. (segue...)

 

Il rapporto e la replica  delle autorità sono disponibili sulsito Internet del CPT.

 

 
 
Segretario generale
18/09/2014
In primo piano
Sports is about health, fairness and integration, says Secretary General Jagland
Swiss Federal Councillor Ueli Maurer and Thorbjørn Jagland 
 

Comunicati stampa

L'agenda