Sala stampa

Segretario generale

Il Segretario generale annuncia nuove iniziative nelle aree di libertà di espressione e partecipazione democratica

16/09/2014

Secretary General announces new initiatives in the areas of freedom of expression and democratic participation
Thorbjørn Jagland 

Strasburgo, 16 settembre 2014 - Oggi, durante la presentazione del suo programma per i prossimi cinque anni al Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa, il Segretario generale ha dato massima priorità all’attuazione della Convenzione europea dei diritti dell’uomo (CEDU) e delle decisioni della Corte europea dei diritti dell’uomo negli Stati membri.

“L’obiettivo deve essere quello di istituire una legislazione in tutti gli Stati membri che sia conforme alla CEDU e assicurare che siano istituiti organi giurisdizionali a livello nazionale per esaminare i reclami individuali in base alla giurisprudenza a Strasburgo”, ha affermato. Jagland ha accolto con favore l’intenzione del governo belga di organizzare a marzo 2015, nel quadro della sua presidenza del Consiglio d’Europa, una conferenza di alto livello sull’attuazione della Convenzione.
 
Jagland ha avanzato nuove proposte nelle aree di libertà di espressione, partecipazione democratica e rom.
Sul modello dell’”Indice di sviluppo umano” delle Nazioni Unite, ha proposto un Indice di partecipazione del Consiglio d’Europa per valutare la partecipazione democratica dei cittadini alla vita politica e sociale. “L’idea è quella di istituire uno strumento di analisi obiettivo, creato per raggruppare indicatori diversi in un’unica espressione”, ha affermato.
 
Nell’area della libertà di espressione, il Segretario generale intende sviluppare un inventario online dei casi di violenza e intimidazione contro i giornalisti, realizzato in stretta collaborazione con le associazioni di giornalisti.
 
Per l’inizio del 2015, ha annunciato la pubblicazione di uno studio comparativo delle norme e delle prassi relative al blocco e al filtraggio di contenuti Internet illeciti nei 47 Stati membri.
 
Ha inoltre proposto un nuovo piano di azione del Consiglio d’Europa sulla tematica dei rom.
 
 
 

Comunicati stampa

L'agenda