Sala stampa

Segretario generale

L’Europa fa un passo in avanti importante verso la protezione dei diritti delle donne, afferma il Segretario generale Jagland

23/04/2014

La Convenzione di Istanbul entra in vigore
L’Europa fa un passo in avanti importante verso la protezione dei diritti delle donne, afferma il Segretario generale Jagland
Secretary General Jagland 

Strasburgo, 23 aprile 2014 - Con la firma da parte di Andorra, decimo paese a ratificare la Convenzione del Consiglio d’Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica, il trattato – che richiedeva 10 ratifiche per entrare in vigore – diventerà applicabile il 1 agosto di quest’anno.

Oggi, in una dichiarazione il Segretario generale del Consiglio d’Europa Thorbjørn Jagland ha elogiato la sua applicazione, sottolineando il fatto che la Convenzione unisce riforma giuridica, supporto e monitoraggio delle vittime per eliminare la violenza contro le donne.

L’entrata in vigore della Convenzione è fissata al 1 agosto di quest’anno, poiché i governi che l’hanno ratificata hanno bisogno di tempo per eseguire le fasi amministrative necessarie per l’applicazione.

Finora i paesi che hanno ratificato il trattato sono: Albania, Andorra, Austria, Bosnia ed Erzegovina, Italia, Montenegro, Portogallo, Serbia, Spagna e Turchia. Questa settimana dovrebbe arrivare anche la ratifica da parte della Danimarca.

Dichiarazione del Segretario generale
Maggiori informazioni

 
 
Commissario per i diritti umani
23/04/2014
In primo piano
La libertà di espressione, di riunione e di associazione si deteriora in Azerbaigian
 
Il Commissario per i diritti umani rende pubbliche le sue osservazioni sulla situazione dei diritti umani nel paese
Comitato dei Ministri
22/04/2014
In primo piano
Nuovo rapporto sulle lingue minoritarie in Slovenia
Member states that have signed and ratified the Charter in dark green, those that have signed but not ratified in light green 
 

Comunicati stampa

L'agenda