Sala stampa

Segretario generale

Il Segretario generale Jagland esorta i governi europei a incrementare gli aiuti umanitari nell’est dell’Ucraina

19/08/2014

Il Segretario generale Jagland esorta i governi europei a incrementare gli aiuti umanitari nell’est dell’Ucraina
 

Strasburgo, 19.08.2014 – Martedì mattina, il Segretario generale Thorbjørn Jagland ha inviato una lettera ai ministri degli Affari esteri del Consiglio d’Europa portando l’attenzione sull’aggravarsi della situazione degli sfollati e ha dichiarato quanto segue:

“La situazione umanitaria nell’est dell’Ucraina si sta aggravando giorno dopo giorno. Persone innocenti vengono uccise e ferite. Il numero di sfollati interni e di rifugiati è in notevole crescita. In qualità di Segretario generale del Consiglio d’Europa, è mia responsabilità intraprendere ogni azione possibile per assistere gli Stati membri nell’assicurare l’efficiente applicazione dei diritti garantiti dalla Convenzione europea dei diritti dell’uomo e per tutelare tutti gli sfollati, indipendentemente da chi siano o da dove vivano. Questo è il motivo per cui oggi nella mia lettera ai ministri degli Affari esteri del Consiglio d’Europa, invito tutti gli Stati membri a incrementare gli aiuti umanitari nella regione, in particolar modo tramite l’UNHCR e la Croce rossa internazionale e in collaborazione con le autorità nazionali pertinenti”.

In riferimento all’incontro di domenica scorsa tra i ministri degli Affari esteri di Ucraina, Russia, Germania e Francia, tenutosi a Berlino, il Segretario generale Jagland ha affermato: “Esorto tutte le parti a portare avanti il dialogo per trovare una soluzione politica pacifica”.

L'Ucraina e il Consiglio d'Europa

 
 
 

Comunicati stampa

L'agenda