Crea/Mostra articolo

Il 2012 IN BREVE


 

Di seguito è riportata l'agenda del Consiglio d'Europa per il 2012. È possibile accedere al programma del mese cliccando sui link del calendario qui a destra.

DICEMBRE

30-1, Gijon (Spagna) 
Undici gruppi europei saranno in lizza per il titolo di migliore canzone in lingua minoritaria, in occasione del concorso annuale Liet International, che si terrà sabato 1° dicembre.
Il concorso sarà preceduto venerdì 30 novembre da una conferenza sull’uso della musica e della cultura per recuperare le lingue minoritarie in Europa (Facoltà di Arti e Scienze umanistiche dell’Università di Oviedo, Auditorium della biblioteca).
Maggiori informazioni sul concorso - Sito delle lingue regionali e minoritarie

1, Valletta (Malta)
Premio europeo del Film e conferimento del Premio allo sviluppo della coproduzione del Fondo del Consiglio d'Europa a sostegno della coproduzione, la distribuzione e lo sfruttamento di opere cinematografiche  (Eurimages).

1, Tunisi
Workshop nazionale per l'emancipazione delle donne, organizzato dal Centro Nord-Sud

3, Parigi
La Commissione sulle pari opportunità e la non discriminazione dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa (APCE) dovrebbe adottare il rapporto di Jean-Charles Gardetto (Monaco, PPE/DC) sull’uguaglianza di genere nell’Europa del Sud-Est, e il rapporto presentato da Carmen Quintanilla Barba, (Spagna, PPE/DC) sull’uguaglianza di genere e la conciliazione della vita familiare e professionale. La commissione discuterà inoltre la questione dei diritti delle minoranze nazionali.
Ordine del giorno provvisorio

3, Lisbona 
Nell’ambito della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, che si è svolta il 25 novembre, si terrà una conferenza internazionale, organizzata per iniziativa di José Mendes Bota (Portogallo, PPE/DC), Relatore generale dell’APCE sulla violenza nei confronti delle donne. La conferenza verterà sul valore aggiunto della Convenzione adottata al riguardo dal Consiglio d’Europa e sulle tappe per la sua ratifica.
Programma

3, Strasburgo
Cerimonia per la consegna dei diplomi della 16a Esperienza fotografica internazionale dei monumenti “Patrimonio e paesaggio”. Hanno partecipato a questa edizione giovani provenienti da 37 paesi e da vari continenti. L’iniziativa, che era stata lanciata in Spagna, rientra nell’ambito delle attività della Convenzione europea del paesaggio e consente ai giovani di familiarizzare con il valore del loro paesaggio e del loro patrimonio.

3, Strasburgo 
Riunione degli Uffici di presidenza del Congresso dei poteri locali e regionali e delle sue Camere.

3, Sarajevo (Bosnia-Erzegovina)
Una delegazione della Commissione di Venezia parteciperà a un workshop organizzato dall’Ue nell’ambito del dialogo strutturato sulla giustizia, con l’obiettivo di facilitare il dialogo in corso sulla revisione della legge relativa al Consiglio superiore della magistratura e della procura centrale della Bosnia-Erzegovina; sarà ugualmente affrontata la questione della professionalità e dell’indipendenza della magistratura, alla luce di un’eventuale riforma di tale istituzione.

3-4, Lisbona 
Il Forum, organizzato dal Centro Nord-Sud, in partenariato con l’Alleanza delle Civiltà e in cooperazione con l’Aga Khan Development Network e il ministero degli Affari esteri portoghese, si terrà nell’ambito del programma “Rafforzare le riforme democratiche nei paesi del vicinato meridionale”, finanziato dall’Unione europea e attuato dal Consiglio d’Europa. Il Forum 2012 si concentrerà nuovamente sulle evoluzioni nei paesi arabi del Nord Africa e del Medio Oriente, allo scopo di fare un bilancio dei progressi realizzati e degli ostacoli incontrati sulla via della democrazia. Un’attenzione particolare sarà rivolta alla questione delle nuove elite politiche, ai gruppi di attivisti, giovani e donne, e al processo di riforma democratica.

3-7, Strasburgo 
Riunione plenaria del Gruppo di Stati contro la corruzione (GRECO).
Ordine del giorno provvisorio

3-7, Strasburgo 
La riunione plenaria del Comitato di esperti sulla valutazione delle misure di lotta contro il riciclaggio di capitali e il finanziamento del terrorismo (MONEYVAL) – che celebra il suo 15° anniversario – sarà aperta dal Segretario generale, dal Presidente dell’Assemblea parlamentare e da Björn S. Aamo, Presidente del Gruppo d’azione finanziaria internazionale (GAFI).
È aperta alla stampa unicamente la 1a sessione, con inizio alle ore 9:30 (Palais de l’Europe, Sala 1).

4
Il Comitato per la prevenzione della tortura e delle pene o trattamenti inumani o degradanti (CPT) pubblicherà il rapporto relativo alla sua visita in Bulgaria, effettuata nel maggio 2012, accompagnato dalla risposta delle autorità del paese.

4, Strasburgo 
La Corte europea dei diritti dell’uomo notificherà per iscritto trentaquattro sentenze, riguardanti Austria, Bulgaria, Grecia, Italia, Lettonia, Repubblica di Moldova, Norvegia, Polonia, Portogallo, Romania, Russia, Turchia e Ungheria.
Per maggiori informazioni- Sito internet della CEDU

4-5, Sofia 
La Conferenza internazionale di esperti sul tema “Per una prevenzione efficace: combattere alla radice la tratta degli esseri umani in Europa” rappresenta un’azione comune degli Stati membri, della società civile e del settore privato nella lotta alla tratta. Il suo obiettivo è esaminare le cause del fenomeno e contribuire a elaborare e attuare strategie di prevenzione efficaci.
Per maggiori informazioni sul GRETA

4-5, Bruxelles 
Il Segretario generale del Consiglio d’Europa, Thorbjørn Jagland, pronuncerà un’allocuzione su “Sfide ai diritti umani legate alla diversità religiosa e alla discriminazione in Europa –dilemmi comuni al Consiglio d’Europa e all’Ue”, in occasione di una conferenza organizzata dal Centro per gli studi politici europei (CEPS).
Per maggiori informazioni

4-5, Strasburgo 
La Commissione Migrazioni, Rifugiati e Profughi dell’APCE organizzerà per i propri membri un corso di iniziazione al monitoraggio delle condizioni dei centri di ritenzione, affinché siano maggiormente preparati a effettuare visite nei centri in cui sono trattenuti i migranti in situazione irregolare e i richiedenti asilo. Dopo la presentazione, da parte di membri dell’Associazione per la prevenzione della tortura, dei principi di base e dei metodi per organizzare tali visite, i parlamentari potranno mettere in pratica quanto è stato loro esposto, nell’ambito di una visita al Centro di ritenzione amministrativa di Geispolsheim, vicino a Strasburgo.

4-6
Il Congresso dei poteri locali e regionali del Consiglio d’Europa (Congresso) effettuerà la seconda parte della sua visita di monitoraggio in Italia. I relatori Knud Andersen (GILD, Danimarca) e Marina Bespalova (PPE/DC, Federazione russa) esamineranno il seguito dato agli impegni presi dall’Italia in materia di democrazia locale e regionale e di decentramento, in particolare nel contesto delle riforme economiche e territoriali in corso.

4-6, Strasburgo
Il Comitato di bioetica discuterà in particolare le seguenti questioni: processo decisionale in materia di trattamenti di fine vita, test genetici a scopo medico, selezione prenatale del sesso, recenti evoluzioni della bioetica.
Sito del Comitato di bioetica

4-6, Astana (Kazakistan) 
Nell’ambito del programma “Sostegno al processo elettorale in Kazakistan”, finanziato dall’Unione europea e attuato dalla Commissione di Venezia, quest’ultima organizzerà una conferenza intitolata “Liste elettorali, istituzione delle commissioni elettorali e partecipazione dei partiti politici alle elezioni”, rivolta a giudici, pubblici ministeri, avvocati della difesa e membri delle commissioni elettorali.

4-7, Strasburgo 
La Commissione europea contro il razzismo e l’intolleranza (ECRI) terrà la propria sessione plenaria.

5-7, Rabat, Marrakech 
Il Presidente dell’APCE, Jean-Claude Mignon, si recherà in visita ufficiale in Marocco, a seguito dell’invito dei Presidenti delle due Camere del Parlamento. Avrà incontri di alto livello con rappresentanti delle autorità. Sarà accompagnato da Luca Volontè (Italia, PPE/DC), Relatore della Commissione Affari politici e Democrazia in materia di valutazione del partenariato per la democrazia concernente il Parlamento del Marocco.

5-7, Tbilisi
Michael Aastrup Jensen (Danimarca, ADLE) e Boriss Cilevičs (Lettonia, SOC), co-relatori dell’APCE per il controllo del rispetto degli obblighi e impegni assunti dalla Georgia, dovrebbero incontrare il Presidente della Repubblica, il Presidente del Parlamento, il Primo ministro, i ministri degli Affari esteri, dell’Interno e della Giustizia. Sono altresì previsti colloqui con il ministro responsabile dell’Amministrazione penitenziaria, il ministro per la Reintegrazione e il ministro per l’Integrazione europea ed euro-atlantica. Incontreranno inoltre i leader dei partiti politici rappresentati al Parlamento, la delegazione georgiana presso l’APCE, le autorità giudiziarie, il Presidente della Commissione elettorale centrale, la comunità diplomatica e rappresentanti di ONG.
Una conferenza stampa è prevista venerdì 7 dicembre alle ore 18:30 (la sede sarà precisata ulteriormente).

6, Strasburgo (Palais de l'Europe, sala 5) 
Sotto gli auspici della Presidenza andorrana del Comitato dei Ministri, questo seminario è stato organizzato dal Comitato europeo dei diritti sociali, in collaborazione con l’Istituto internazionale dei diritti dell’uomo René Cassin. Interverranno Gabriella Battaini-Dragoni, Vice Segretario generale del Consiglio d’Europa, Jean-Paul Costa, Presidente dell’Istituto internazionale dei diritti dell’uomo René Cassin e S.E. Francesc Camp Torres, ministro andorrano del Turismo e dell’Ambiente.

6, Strasburgo 
La Corte europea dei diritti dell’uomo notificherà per iscritto due sentenze riguardanti Svezia e Svizzera
Per maggiori informazioni- Sito internet della CEDU

6, Bruxelles 
Il Commissario per i diritti umani, Nils Muižnieks, parteciperà alla Conferenza “Diritti fondamentali 2012”, dedicata all’accesso alla giustizia in periodo di crisi economica.

6
Il Comitato per la prevenzione della tortura e delle pene o trattamenti inumani o degradanti (CPT) pubblicherà il rapporto relativo alla sua visita a Cipro, effettuata nel maggio 2008, accompagnato dalla risposta delle autorità cipriote.

6, Strasburgo 
La Corte europea dei diritti dell’uomo pronuncerà una sentenza di camera in udienza pubblica nel caso Michaud c. Francia (ore 11:30).
Per maggiori informazioni- Sito internet della CEDU

6, Parigi (Museo delle Arti decorative, Louvre)
Inaugurazione alle 18:30 della mostra   Poster for tomorrow sul tema dell’uguaglianza di genere.

6-7, Strasburgo 
La Commissione europea per l’efficacia della giustizia (CEPEJ) celebrerà il suo 10° anniversario sul tema “La CEPEJ: 10 anni di azione concreta per migliorare l’efficacia e la qualità del funzionamento dei tribunali, a vantaggio degli utenti”.
Programma

6-7, Kyiv
Una delegazione della Commissione di Venezia è invitata a uno scambio di vedute con l’Assemblea costituzionale dell’Ucraina sullo stato di avanzamento della riforma costituzionale.

6-7, New York 
Nell’ambito della sessione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite, la sottocommissione per le Relazioni esterne dell’APCE parteciperà a un’audizione sul tema “Approcci parlamentari alla prevenzione dei conflitti, alla riconciliazione e al consolidamento della pace”.
Programma

7, Bruxelles 
Forum delle ONG dell’Ue sui diritti umani, con la partecipazione del Commissario per i diritti umani.

7-8, Strasburgo
Celebrazione del 10° anniversario della Commissione europea per l’efficacia della giustizia

9-13, Grecia
Il Commissario per i diritti umani, Nils Muižnieks, avrà una serie di riunioni ufficiali nel paese.

10
Giornata internazionale dei diritti umani

10  
Il Presidente dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa (APCE), Jean-Claude Mignon, si recherà a visitare un carcere per richiamare l’attenzione sui diritti dei detenuti. Ha proposto che i membri dell’Assemblea parlamentare organizzino ogni anno nei loro rispettivi paesi un’iniziativa concreta su un tema specifico, per ribadire il contributo dell’Assemblea alla Giornata internazionale dei diritti umani.

10-11, Londra 
David Davies (Regno Unito, GDE), relatore dell’APCE sulla lotta al razzismo all’interno delle forze dell’ordine, effettuerà una visita informativa nel Regno Unito. A Londra dovrebbe incontrare il Sottosegretario di Stato per la Polizia e la Giustizia (da confermare), il Presidente della Commissione Affari interni della Camera dei Comuni e il Procuratore generale per le Contee del Greater Manchester, Lancashire e Cumbria. Si intratterrà inoltre a colloquio con membri della Commissione indipendente incaricata delle indagini sulle denunce sporte contro la polizia e con responsabili dell’Unità speciale di lotta alla criminalità e della Polizia dei Trasporti britannica. Incontrerà inoltre dei rappresentanti della Commissione Pari opportunità e diritti umani del Regno Unito, sindacati delle forze dell’ordine e numerose ONG.

11, Parigi 
La Commissione Affari legali e diritti umani dell’APCE terrà un’audizione su questo tema, con la partecipazione di Lord Alexander Carlile, già Revisore indipendente della legislazione antiterrorismo (in collegamento video diretto da Londra), e di Sandra Coliver, giurista presso la Open Society Justice Initiative. Interverrà ai dibattiti Susana Sánchez Ferro, docente di diritto costituzionale a Madrid. L’ordine del giorno prevede ugualmente un’audizione sul tema “Promuovere misure alternative al carcere”, con la partecipazione di esperti provenienti da Serbia e Svizzera, e l’adozione di un rapporto preparato da Boriss Cilevičs (Lettonia, SOC) sul tema “Rafforzare le procedure di selezione degli esperti dei meccanismi di monitoraggio del Consiglio d’Europa”.
Ordine del giorno provvisorio (PDF)

11, Strasburgo 
La Corte europea dei diritti dell’uomo notificherà per iscritto 21 sentenze rese nei confronti di Andorra, Austria, Azerbaigian, Bulgaria, Croazia, Georgia, Grecia, Italia, Lettonia, Lituania, Montenegro, Romania, Russia, Serbia e Turchia.
Per maggiori informazioni - Sito Internet della CEDU

11-13, Dubaï
Festival del Film del Fondo del Consiglio d'Europa a sostegno della coproduzione, distribuzione e sfruttamento di opere cinematografiche   (Eurimages)

12, Parigi 
Un rapporto sul rispetto degli obblighi e impegni dell’Azerbaigian nei confronti del Consiglio d’Europa, preparato da Pedro Agramunt Font de Mora (Spagna, PPE/DC) e Joseph Debono Grech (Malta, SOC), deve essere adottato dalla Commissione di Controllo dell’APCE, dopo esame dei commenti delle autorità del paese. È prevista ugualmente l’adozione del rapporto di Luca Volontè (Italia, PPE/DC) sul dialogo post-monitoraggio con la Bulgaria. Altri punti all’ordine del giorno:  monitoraggio riguardante Armenia, Georgia, Montenegro e Ucraina e dialogo post-monitoraggio con la Turchia.
Ordine del giorno provvisorio (PDF)

12, Strasburgo
L’On. Mignon incontrerà Štefan Füle, Commissario Ue per l’allargamento e la politica di vicinato, per discutere questioni di attualità. Avevano infatti deciso nel novembre scorso di incontrarsi più regolarmente, al fine di approfondire e migliorare la cooperazione e il coordinamento tra l’APCE e la Commissione europea.
Per maggiori informazioni

12, Strasburgo
La Corte europea dei diritti dell’uomo terrà un’udienza pubblica nel caso Maktouf e Damjanovic c. Bosnia-Erzegovina (ore 9:15).
Il caso riguarda il ricorso promosso dai due ricorrenti nei confronti della Corte della Bosnia-Erzegovina, istituita nel 2000, nell’ambito del processo di pace internazionale, che li ha condannati per crimini di guerra commessi durante il conflitto del 1992-1995.
Per maggiori informazioni - Sito Internet della CEDU

12-14, Albania 
I relatori del Congresso dei poteri locali e regionali del Consiglio d’Europa (Congresso), Zdeněk Brož (CRE, Repubblica ceca) e Ake Svensson (Svezia, SOC), effettueranno una visita di monitoraggio nel paese.

13, Torino (Italia) 
La Commissione Affari politici e democrazia dell’APCE organizzerà una conferenza sul tema “Diritti umani e politica estera”, in cooperazione con la Commissione diritti umani del Senato italiano, insieme alla Camera dei Deputati. Sono invitati i Presidenti delle Commissioni Affari esteri e diritti umani dei Parlamenti degli Stati membri del Consiglio d’Europa, nonché esponenti dell’Unione europea e delle Nazioni Unite. Interverranno il ministro italiano del Lavoro e delle Politiche sociali con delega alle Pari opportunità e il Presidente dell’APCE. Parteciperà all’evento Gabriella Battaini-Dragoni, Vice Segretario generale del Consiglio d'Europa.
Per maggiori informazioni - Programma provvisorio (PDF)

13, Strasburgo
La Corte europea dei diritti dell’uomo notificherà per iscritto due sentenze, riguardanti Francia e Slovenia.
Per maggiori informazioni - Sito Internet della CEDU

13, Strasburgo
La Corte europea dei diritti dell’uomo pronuncerà due sentenze di Grande Camera in udienza pubblica nel caso El-Masri c. “ex Repubblica jugoslava di Macedonia” (ore 11:00) e nel caso de Souza Ribeiro c. Francia (11:30)
Sito Internet della CEDU

14, Torino (Italia) 
La Commissione Affari politici e democrazia dell’APCE deve adottare il rapporto preparato da Björn von Sydow (Svezia, SOC) sul tema “La situazione in Kosovo”(*). Organizzerà inoltre un’audizione sul tema “Violenza contro le comunità religiose”, con la partecipazione di un padre gesuita italiano che dirige un monastero in Siria e di un docente di sociologia del mondo musulmano dell’Università di Trieste.
Ordine del giorno provvisorio 
(*)Qualunque riferimento al Kosovo nel presente testo, che si tratti del territorio, delle istituzioni o della popolazione, deve essere inteso nel completo rispetto della Risoluzione 1244 del Consiglio di Sicurezza dell’Organizzazione delle Nazioni Unite, fatto salvo lo status del Kosovo.

14-15, Venezia (Italia) 
La Commissione di Venezia prevede tra gli altri temi all’ordine del giorno l’esame della bozza delle modifiche alla Costituzione del Montenegro, riguardanti il potere giudiziario e un dibattito sulla situazione costituzionale in Romania. Procederà a uno scambio di vedute con il Presidente dell’Assemblea nazionale costituente tunisina, Mustapha Ben Jaafar. La Commissione terrà inoltre un dibattito sul miglioramento della cooperazione con l’APCE, con la partecipazione del suo Presidente, Jean-Claude Mignon. Interverranno inoltre Mevlüt Çavuşoğlu, ex Presidente dell’Assemblea, e Serhiy Holovaty (Ucraina, ADLE).
Commissione di Venezia  - Ordine del giorno provvisorio

17-19, Budapest (da confermare)
Simposio della gioventù sull'esclusione sociale e le forme estreme d'espressione giovanile

17, Parigi – L’Ufficio di Presidenza dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa (APCE) prenderà in esame l’ordine del giorno della prossima sessione dell’APCE (21-25 gennaio) e dibatterà delle linee guida per l’osservazione delle elezioni da parte dell’Assemblea parlamentare, nonché delle  prossime elezioni legislative nel Principato di Monaco (10 febbraio) e delle elezioni presidenziali in Armenia (18 febbraio). Assisterà alla riunione Thorbjǿrn Jagland, Segretario generale del Consiglio d’Europa.

17, Strasburgo – Il Gruppo di Stati contro la corruzione (GRECO) pubblicherà un rapporto sulla Lettonia.

17-18, Belgrado – Il Gruppo Pompidou organizza una formazione rivolta al personale sanitario delle carceri su come migliorare i servizi di trattamento e valutazione dei rischi per i detenuti utilizzatori di droga.
Contatto: Panos Kakaviatos, Tel: +33 3 90 21 50 27

17-20, Chisinau – Nel corso della sua visita di lavoro, Jean-Claude Mignon, Presidente dell’APCE, avrà incontri ad alto livello con le autorità. Il 20 dicembre pronuncerà un discorso dinanzi alla sessione plenaria del Parlamento, mentre il 18 dicembre si recherà a Tiraspol.
Il Presidente terrà una conferenza stampa a conclusione della sessione plenaria, a partire dalle ore 11, presso il Palazzo della Repubblica, insieme a Marian Lupu, Presidente del Parlamento moldavo.

18-19, Parigi – A seguito del rapporto di Mats Johansson (Svezia, PPE/DC), la Commissione avrà uno scambio di opinioni sulla libertà dei media, in particolare in Turchia, con la partecipazione di Josette Durrieu (Francia, SOC), relatrice della Commissione di controllo, e discuterà più in generale della trasparenza sulla proprietà dei media. È inoltre previsto uno scambio di vedute con la Vice Segretario generale del Consiglio d’Europa, Gabriella Battaini-Dragoni, sul futuro del Centro Nord-Sud. La Commissione designerà il vincitore del Premio del Museo del Consiglio d’Europa 2013 e dovrebbe ugualmente adottare il rapporto preparato da Anne Brasseur (Lussemburgo, ADLE) sul tema “Cultura e istruzione promosse attraverso i parlamenti nazionali: le politiche europee” e dibattere dell’accesso dei giovani ai diritti fondamentali.
Ordine del giorno provvisorio 

18, Parigi - La Commissione Cultura, Scienze, Istruzione e Media dell’APCE organizzerà un’audizione insieme alla Commissione Cultura, Educazione e Comunicazione del Senato francese su  “violenza nei media audiovisivi e suoi effetti negativi sui bambini e sulla società”, con la partecipazione di numerosi esperti internazionali.

18, Strasburgo – La Corte europea dei diritti dell’uomo notificherà per iscritto trentasei sentenze, riguardanti Azerbaigian, Bulgaria, Croazia, Georgia, Italia, Lettonia, Repubblica di Moldova, Polonia, Russia, Svezia, Turchia, Ucraina e Ungheria.
Per maggiori informazioni- Sito internet della CEDU; tel: +33 (0)3 90 21 42 08

18-19, Strasburgo – Una delegazione della Commissione per la legislazione generale dell’Assemblea nazionale costituente della Tunisia incontrerà esperti della Commissione di Venezia per discutere la questione dei sistemi elettorali.
Contatto: Panos Kakaviatos, Tel: +33 3 90 21 50 27

19, Parigi – A seguito dell’adozione, nell’aprile 2012, della Risoluzione 1875 (2012) su “La buona governance e l’etica nello sport”, la Commissione Cultura, Scienze, Istruzione e Media dell’APCE organizzerà un’audizione sui meccanismi di governance della FIFA e sul processo di riforma in corso all’interno di questa organizzazione. La FIFA sarà rappresentata da Théo Zwanziger, membro del suo Comitato esecutivo. La Commissione ascolterà inoltre Mohammad Bin Hammam, candidato sfidante alle ultime elezioni dell’attuale presidente della FIFA, Sepp Blatter, nonché Jérôme Champagne, già Vice Segretario generale della FIFA e altri esperti che hanno sollecitato delle riforme volte a migliorare la trasparenza all’interno dell’organizzazione.
Per maggiori informazioni

19-20, Strasburgo - L’Assemblea parlamentare ha accordato il 21 giugno 2011 lo status di Partner per la democrazia al Parlamento del Marocco, al fine di instaurare una cooperazione istituzionale con i Parlamenti degli Stati non membri delle regioni del vicinato. Il seminario consentirà a una delegazione della Camera dei Rappresentanti e della Camera dei Consiglieri del Parlamento del Marocco di conoscere in maniera più approfondita la struttura e il funzionamento del Consiglio d’Europa. Il seminario, organizzato dall’APCE, rientra nell’ambito di un programma triennale congiunto, finanziato dall’Unione europea e attuato dal Consiglio d’Europa.

19, Budapest – Nell’ambito delle attività del Partenariato per la gioventù concluso tra l’Unione europea e il Consiglio d’Europa, sarà organizzato un workshop destinato alle reti di informazione nazionali, al fine di promuovere un approccio alle politiche giovanili fondato su risultati concreti, sviluppando i trasferimenti di conoscenze tra i vari settori interessati. Riunirà essenzialmente ricercatori e rappresentanti delle autorità nazionali.
Contatto: Giuseppe Zaffuto, Tel:+33 3 90 21 56 04

20, Il Comitato europeo per la prevenzione della tortura e delle pene o trattamenti inumani o degradanti (CPT) pubblicherà il rapporto sulla sua visita nella “ex Repubblica jugoslava di Macedonia”, effettuata nel novembre 2011, accompagnato dalla risposta delle autorità nazionali.
Contatto: Jaime Rodriguez, Tel: +33 3 90 21 47 04