Crea/Mostra articolo

Il 2012 IN BREVE


 

Di seguito è riportata l'agenda del Consiglio d'Europa per il 2012. È possibile accedere al programma del mese cliccando sui link del calendario qui a destra.

AGOSTO

23, Edimburgo (Scozia)
Il Consiglio d’Europa coglie l’opportunità offerta dal Festival di Edimburgo per conferire il suo riconoscimento “Evento culturale” all’Iniziativa Aga Khan per la Musica. Il riconoscimento “Evento culturale” del Consiglio d’Europa premia progetti culturali e artistici innovativi e d’eccezione, organizzati in Europa, che trasmettono i valori del Consiglio d’Europa e illustrano le principali problematiche delle nostre società europee. Quest’anno altri quattro progetti hanno ricevuto tale riconoscimento del Consiglio d’Europa, Hotel Gelem, Satellistaden, CultureFutures ClubeWarriors-Génération-Europe.
Contatto: Giuseppe Zaffuto, tel. +33 3 90 21 56 04

28, Strasburgo
La Corte europea dei diritti dell’uomo terrà un’udienza pubblica nel caso Timoshenko c. Ukraina (14:30), che riguarda i reclami relativi alla detenzione dell’ex Primo Ministro dell’Ucraina.
Maggiori informazioniSito Internet della CEDU tel. + 33 3 90 21 42 08

28, Strasburgo
La Corte europea dei diritti dell’uomo comunicherà per iscritto cinque sentenze concernenti Italia, Serbia e Turchia.
Maggiori informazioniSito Internet della CEDU tel. + 33 3 90 21 42 08

28-29, Tunisi
Il simposio “Primavera araba: la partecipazione dei giovani nella promozione della pace, dei diritti umani e delle libertà fondamentali”, sarà organizzato in partenariato con la Commissione europea e il Consiglio d’Europa nel settore della gioventù, dalla Lega Araba, le autorità tunisine e il Centro Nord-Sud del Consiglio d’Europa.
Progetto di programma - Contatto: Emilia Soares, tel. +351 21 358 40 56

31, Venezia
Nell’ambito della Mostra del Cinema di Venezia (29 agosto – 8 settembre) la Vice Segretario generale del Consiglio d’Europa, Maud de Boer-Buquicchio, e i membri della Commissione Migrazioni, rifugiati e sfollati dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa (APCE) assisteranno alla proiezione del documentario “Mare Chiuso”, che descrive le pratiche di respingimento di migranti e rifugiati verso la Libia. Alla proiezione seguirà una tavola rotonda sui problemi legati alle migrazioni sul tema “Vite perdute in mare, la tragedia umana del Mediterraneo”, in presenza dei membri del governo italiano e di due superstiti di un tragico naufragio.
Contatto: Roberto Tumbarello, tel. +39 335 69 38 216