Notizie in primo piano

Focus

Movimento contro il discorso dell’odio


La xenofobia, l’intolleranza e la discriminazione stanno inondando il cyberspazio: i discorsi dell’odio che circolano su Internet sono recentemente diventati una delle principali forme di violazione dei diritti umani, con gravi conseguenze online e offline. La diffusione tra i giovani su Internet di espressioni che incitano, giustificano o promuovono l’odio rappresenta un problema estremamente preoccupante per le società odierne.

La campagna giovanile contro il discorso dell'odio su Internet è la risposta fornita dal Consiglio d’Europa a queste allarmanti minacce. L’iniziativa mira infatti a combattere il razzismo e la discriminazione che si manifestano sotto forma di discorso dell’odio su Internet, dotando i giovani e le organizzazioni giovanili delle necessarie competenze per riconoscere e combattere tali violazioni dei diritti umani. (segue…)

Multimedia

Notiziario del Consiglio d'Europa


Appuntamento settimanale con le notizie e le opinioni di chi è coinvolto in questioni relative a diritti umani, democrazia e stato di diritto in Europa.
 

- I delegati russi non potranno più votare all’Assemblea parlamentare
L’APCE dichiara che l’annessione della Crimea va contro gli impegni della Russia nei confronti del Consiglio d’Europa
 
- Edward Snowden espone la realtà della sorveglianza di massa all’APCE
Snowden afferma che le agenzie di sicurezza miravano principalmente alle organizzazioni per i diritti umani
 
- Il “referendum” e l’annessione illegale della Crimea non hanno effetti legali
Il Presidente dell’APCE Anne Brasseur guarda al futuro
 

 

Trattati del Consiglio

L'agenda